Categorie
Biodiversità Cambiamenti climatici

Australia in fiamme: i canguri (e non solo!) in pericolo

Oggi, purtroppo, nella nostra rubrica Biodiversità, ci ritroviamo nuovamente ad affrontare questo triste e sconfortante discorso… l’Australia è di nuovo in fiamme e le specie che ne stanno subendo le conseguenze sono moltissime così come gli ettari di foresta che stanno bruciando.

incendi australia

Oggi, purtroppo, nella nostra rubrica Biodiversità, ci ritroviamo nuovamente ad affrontare questo triste e sconfortante discorso… l’Australia è di nuovo in fiamme e le specie che ne stanno subendo le conseguenze sono moltissime così come gli ettari di foresta che stanno bruciando. Ovviamente questi incendi disastrosi non stanno causando solo la distruzione della flora e della fauna ma anche la morte di numerose persone che hanno perso la vita in questi giorni a causa delle fiamme.

Noi di Warm Burrow ci teniamo molto ad essere informati su tutto ciò che accade sul nostro pianeta anche se queste notizie spesso sembrano distruggere tutta la nostra positività. Ma noi non ci arrendiamo e continuiamo a portare avanti la nostra battaglia per salvaguardare la nostra casa

Facciamo il punto della situazione

mappa incendi australia

Con l’ultima strage salgono a oltre 25 milioni gli ettari di foreste andati in fumo nel 2019, che si classifica come l’anno nero per gli incendi, che hanno duramente colpito dall’Amazzonia all’Artico, dall’Indonesia all’Australia, dove il fuoco continua ad avanzare e si stima che siano già oltre 5 milioni gli ettari attraversati dalle fiamme, con effetti ambientali devastanti per l’intero pianeta. Questo è quanto emerge da un’analisi della Coldiretti, dalla quale si evidenzia che si tratta di una superficie grande poco meno dell’Italia, che si estende su 30 milioni di ettari. Il risultato degli incendi avvenuti in tutto il globo è stato il rilascio nell’atmosfera di circa 6735 miliardi di tonnellate di CO2, secondo il Copernicus Atmosphere Monitoring Service.  La “catastrofe senza precedenti” da settembre si è estesa senza tregua in Australia, con incendi di intensità mai sperimentata prima e secondo gli scienziati del Copernicus Atmosphere Monitoring Service il fumo degli incendi è stato trasportato oltre la Nuova Zelanda e sull’Oceano Pacifico meridionale, con osservazioni satellitari che mostrano che potrebbe presto raggiungere addirittura il Sud America.

Quali sono i danni?

incendi australia

Oltre ai koala, di cui abbiamo già parlato in un articolo precedente, e ad altre numerosissime specie sono i canguri, un altro simbolo australiano, a morire in questi incendi che devastano il territorio dell’Australia. L’Isola dei Canguri, infatti, con oltre 155.000 ettari è stata in parte distrutta nella giornata di venerdì. Le alte temperature e i venti forti aumentano il rischio di propagazione. Si tratta di una vera tragedia storica e, inoltre, il peggio non è ancora arrivato: i mesi di gennaio e febbraio dovrebbero essere ancora più catastrofici.

Le stime dell’Università di Sydney fotografano una situazione drammatica per molte specie. Sarebbero circa 480 milioni di mammiferi, uccelli, rettili e altri animali sono morti a causa dei devastanti incendi boschivi del 2019. Il WWF sostiene che, a causa del cambiamento climatico, gli incedi diventeranno ancora più frequenti e si teme che intere specie animali e vegetali endemiche dell’Australia, possano andare perdute per sempre.  In Australia stanno bruciando le ultime foreste naturali di eucalipti e ad andare in fiamme non sono solo questi straordinari alberi con i koala, ma anche opossum, canguri grandi e piccoli, wallaby, wombat.

Abbiamo comunque deciso di continuare a darvi degli spunti per conoscere meglio uno degli animali che, purtroppo, è diventato uno dei protagonisti della “cronaca” dei giornali e telegiornali. 

Quindi ora qualche CURIOSITÀ sui canguri!

  • Il termine canguro è un nome comune con cui si indicano genericamente alcune delle oltre 60 specie della famiglia dei macropodidi.
  • Il primo a portare in Europa testimonianze di questo animale fu il Capitano James Cook che, sbarcato lungo la costa nord-occidentale dell’Australia il 4 agosto 1770 per effettuare una riparazione, entrò in contatto con i canguri.
  • In Australia i canguri sono (forse ancora per poco…) più numerosi degli umani: circa 20 milioni di esemplari contro 17 milioni di abitanti umani, e per questo sono stati eletti come simbolo di questo stato.
  • un canguro può raggiungere i 50 Km/h e compiere balzi di 9 metri di lunghezza.
  • I canguri sono animali abbastanza “sociali” e si aggregano in gruppi, anche se non molto numerosi, chiamati mob composti da 3 a 20 esemplari, in cui convivono maschi, femmine e cuccioli, e sono capeggiati dal maschio più anziano.
  • I canguri, cibandosi spesso dei raccolti nei campi, sono pericolosi per l’economia rurale australiana e per questo motivo il governo federale del paese consente ogni anno l’uccisione di un milione di esemplari: anche questa è una triste realtà. 

Dopo giorni di lavoro per i pompieri finalmente è arrivata in aiuto la pioggia e sono emozionanti i video i cui questi supereroi gioiscono per l’arrivo della pioggia.

Vi rimandiamo di seguito a uno di questi video: https://video.corriere.it/esteri/incendi-australia-gioia-pompieri-l-arrivo-pioggia/11066886-3060-11ea-b117-147517815558

COSA POSSO FARE IO?

La situazione è critica ma può essere superata solamente insieme: l’unione fa la forza!! Non dimenticatevi mai che quello che può sembrarvi un piccolo gesto in realtà può contribuire a cambiare l’andamento delle cose. Se ti importa davvero e vuoi aiutare l’Australia puoi:

Informati, ci sono mille possibilità per sostenere l’Australia in questo momento di grande crisi! La terra è la tua casa è sta bruciando. Non chiudere gli occhi, agisci!

Ilaria Pietroniro

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/01/05/australia-in-fiamme-strage-di-canguri-per-gli-incendi-centinaia-di-carcasse-ai-bordi-delle-strade/5652661/

https://www.agi.it/cronaca/incendi_australia_animali-6839402/news/2020-01-06/

http://lepassionicondivise.altervista.org/10-cose-non-sai-sui-canguri/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *