DI seguito riportiamo il piano del governo svedese per la revoca totale delle restrizioni e raccomandazioni imposte per fronteggiare la pandemia di covid-19, Regeringens plan för avveckling av restriktioner è l’articolo originale.

Il piano del governo svedese per l’abolizione delle restrizioni anti covid-19

Il governo svedese ha sviluppato un piano su come e quando le restrizioni introdotte in Svezia e i consigli e le raccomandazioni forniti al pubblico durante la pandemia possono essere adattati e completamente revocati. È giunto il momento di tornare passo dopo passo a una vita quotidiana più normale.
 

Piano per l’abolizione delle restrizioni in cinque fasi

Le restrizioni saranno revocate in cinque fasi. La prima fase è iniziata il 1° giugno, la seconda il 1° luglio, la terza il 15 luglio, la quarta a settembre in data non ancora fissata e la quinta non è stata fissata né data né mese (Fonte: Uffici governativi).
 
 

Il 27 maggio, il governo ha presentato il suo piano in cinque fasi per adattare e smantellare le restrizioni imposte in relazione alla pandemia di covid-19.

Il piano del governo per l’abolizione delle restrizioni

Fase 1 del piano del governo per eliminare le restrizioni

La prima fase è iniziata il 1° giugno e include:

 

  • Nuovi massimali di partecipazione per raduni ed eventi pubblici.
  • Tivolin è regolamentato come parchi di divertimento e strutture simili, e i mercati saranno regolamentati come luoghi di scambio.
  • L’orario di apertura dei ristoranti è esteso alle 22.30.
  • Per quanto riguarda le raccomandazioni dell’Agenzia svedese per la sanità pubblica, i campi e tornei più piccoli non saranno più sconsigliati a bambini e giovani. Sono ammessi incontri e gare anche per adulti all’aperto.
  • Il Consiglio sull’istruzione a distanza per l’istruzione degli adulti sarà rimosso in modo che una percentuale maggiore di tale istruzione possa aver luogo in loco.

Fase 2 del piano del governo per l’abolizione delle restrizioni

 

Il 28 giugno, il governo ha informato che la fase due può iniziare come previsto il 1° luglio. Questo ora significa, tra le altre cose:

  • I massimali di partecipazione sono aumentati per le riunioni private. Per gli eventi indoor possono essere ammessi fino a 50 partecipanti. Se ai partecipanti viene assegnato un posto, possono essere ammessi fino a 300 partecipanti. Per gli eventi all’aperto, si applica un massimo di 600 partecipanti senza un posto designato e 3.000 partecipanti a cui viene assegnato un posto, rispettivamente.
  • Se l’organizzatore ha la possibilità di dividere la sala, l’area o lo spazio in sezioni sufficientemente grandi in modo che i partecipanti possano mantenere una distanza di sicurezza e in modo che i partecipanti di sezioni diverse non entrino in contatto tra loro durante o in connessione diretta con l’evento, il tetto di partecipazione si applica a ciascuna sezione.
  • 50 persone possono soggiornare in locali, spazi e spazi che vengono affittati per incontri privati.
  • 900 atleti possono partecipare a gare di ginnastica e simili competizioni sportive all’aperto, e allo stesso tempo vengono apportate modifiche che significano che il tetto di partecipazione si applica solo nelle aree di partenza e arrivo.
  • Per le dimostrazioni all’aperto sono ammessi fino a 1.800 partecipanti.
  • Il governo intende prendere una decisione per abrogare le norme sulle restrizioni ai passeggeri nel trasporto pubblico a lunga percorrenza dal 15 luglio.
  • Le fiere devono essere regolamentate in modo simile a come il governo ha precedentemente scelto di gestire le regole per i mercati e le giostre permanenti.

Per quanto riguarda le raccomandazioni dell’Agenzia svedese per la sanità pubblica, si applica quanto segue:

  • La consulenza ai privati in merito alle attività sportive e del tempo libero viene eliminata in toto.
  • Scompare la normativa sugli orari di apertura per i ristoranti. Anche la restrizione sulla dimensione delle feste nei caffè all’aperto è stata abolita. All’interno, la dimensione massima di un gruppo è aumentata a otto persone. I gruppi devono sedersi ed essere in grado di mantenere le distanze sia all’interno che all’esterno. (Correzione: questo articolo è stato aggiornato con un nuovo testo il 29 giugno *)
  • Il consiglio di uscire solo con il cerchio più vicino viene rimosso, ma è ancora meglio essere visti all’aperto.
  • La consulenza alle associazioni circa l’organizzazione, il rinvio o lo svolgimento di riunioni, riunioni e altro a distanza è facilitata in modo tale che queste possano aver luogo. Questi continueranno a svolgersi senza congestione.

* Correzione Precedente formulazione pubblicata il 28 giugno: Gli orari di apertura dei ristoranti sono ulteriormente prorogati e viene rimossa la regolamentazione dei ristoranti all’aperto relativa al numero massimo per festa e alla distanza tra le parti.)

 

Fase 3 del piano del governo per l’abolizione delle restrizioni

Il 12 luglio, il governo ha informato che la fase tre può iniziare come previsto il 15 luglio. Questo ora significa, tra le altre cose:

  • Rimosse le restrizioni sui trasporti pubblici a lunga percorrenza.
  • Viene abolita la facoltà dei comuni di vietare l’accesso ai luoghi in cui si può verificare la congestione.

Per quanto riguarda le raccomandazioni dell’Agenzia svedese per la sanità pubblica, si applica quanto segue:

  • Viene rimossa la regolamentazione di un certo numero di metri quadrati a persona per centri commerciali, palestre, musei, parchi divertimento e altro.
  • Vengono rimossi i consigli su come, ad esempio, i parchi di divertimento dovrebbero organizzare feste nelle giostre.
  • La dimensione dei partiti che hanno designato posti a un raduno pubblico o un evento pubblico, come una partita di calcio, è aumentata da quattro a otto persone. Questo vale sia per interni che per esterni.
 

Fase 4 del piano del governo per l’abolizione delle restrizioni

La fase quattro è calcolata per settembre e significa, tra le altre cose, che vengono rimosse le restrizioni alla partecipazione per le riunioni pubbliche, gli eventi pubblici e le riunioni private. Vengono allentate anche le restrizioni per la ristorazione, tra l’altro per quanto riguarda la dimensione delle feste.

 

Fase 5 del piano del governo per eliminare le restrizioni

Il quinto passaggio significa che le restrizioni rimanenti vengono revocate. Ciò include le regole di congestione che si applicano ai centri commerciali e alle attività culturali e di svago.

Viene rimosso il mandato di alcune agenzie governative per garantire che solo i lavoratori la cui presenza fisica lavori in loco sia necessaria. L’Agenzia svedese per la sanità pubblica revoca i consigli generali relativi all’evitare la congestione, al lavoro da casa e all’igiene delle mani particolarmente buona. Non è stato ancora determinato quando la fase cinque potrebbe avere effetto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *